ASSISTENZA TELEFONICA 045 6704878

Lavaggio impianto riscaldamento

Lavaggio impianto riscaldamento (pagina informativa)

“Il  D.P.R. n.59/09, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.132 del 10 giugno 2009, ribadisce che è OBBLIGATORIO trattare l’acqua del circuito primario.”

Perché pulire l’impianto di riscaldamento?
Il lavaggio dell’impianto di riscaldamento attraverso una pulizia chimica è spesso l’unico sistema utilizzabile per ottenere un reale risparmio energetico e risolvere numerosi problemi e disagi.

Tubincrostati

Altre soluzioni, come ad esempio la sostituzione di parti di tubi (che in molti casi implica la rottura di muri e pavimenti), la sostituzione semplice di alcuni componenti della caldaia (esempio gli scambiatori sanitari o primari), l’installazione di pompe più potenti, l’insufflazione di gas compressi, ecc., risultano generalmente poco efficaci, e danno risultati di breve durata.
Errati interventi possono addirittura peggiorare la situazione: incrostazioni o fanghiglie rimosse in alcune parti dell’impianto molto spesso si depositano in altre parti, bloccando definitivamente la già precaria circolazione dell’acqua.

Un impianto ben pulito e rigenerato può farti risparmiare anche fino ad un 20%, sulle spese di riscaldamento.

Quando è necessaria?
In un impianto di riscaldamento possono verificarsi i seguenti inconvenienti:
– blocco o guasto dei circolatori/pompe;
– cattivo funzionamento valvole di zona o termostatiche;
– gas nei termosifoni (bolle d’aria);
– radiatori tiepidi, parzialmente caldi o addirittura freddi;
– consumo eccessivo di combustibile;
– ripetuti guasti alla caldaia.

Come funziona?
Si provvede alla pulizia dell’impianto di riscaldamento mediante l’immissione di un prodotto risanante specifico, non aggressivo, che viene fatto circolare tramite un’apposita pompa. L’impianto rigenerato e riportato allo stato ottimale, viene successivamente riempito con acqua e risciacquato fino al completo allontanamento delle sospensioni e dei depositi.
La pulizia è applicabile a tutti i tipi di impianti termici: autonomi, centralizzati, condominiali, a ventilo convettori, termo ventilanti, a pavimento, industriali, etc…